Hard disk danneggiato: come ripararlo?

Quando si rompe un Hard Disk è sempre un rottura.

I posti per ripararlo non sono tanti, esattamente come gli strumenti.

Per ricostituire i frammenti e riportare alla luce i dati salvati sull’Hard Disk bisogna possedere strumenti e mezzi innovativi, d’avanguardia.

Inoltre occorre possedere conoscenze e competenze che hanno soltanto gli specialisti del settore di riparazione dei computer, e nemmeno tutti.

Bisognerebbe, difatti, possedere un laboratorio in bianco, di cui utilizzare una vasta gamma di strumenti soltanto per ricostituire gli array di base.

Come se tutto ciò non bastasse, il processo di riparazione dell’Hard Disk danneggiato richiede diverso tempo e dei costi variabili.

Pertanto la risposta alla domanda è affermativo: riparare un Hard Disk rotto è possibile, ma non è per niente così facile come si potrebbe pensare a prima vista.

Tutt’altro. Per riparare un Hard Disk dal guasto bisogna munirsi di un’infinita pazienza e tanti soldi.

Ma alla fine dei conti non è un qualcosa d’impossibile.

 

Come riparare un Hard Disk rotto?

 

Innanzitutto occorre rivolgersi a un’azienda specializzata che si occupa di riparazione degli Hard Disk danneggiati.

Non si può farlo nella maniera fai-da-te, con un poi di colla qua e la. Si tratta, difatti, di dati digitali che richiedono un comportamento digitale per poter essere riparati.

Durante la rottura, difatti, i vari frammenti dell’Hard Disk si spezzano.

Per ricostruirli bisogna usare un’attrezzatura apposita, in grado di rimettere insieme tutti i dettagli.

A delle volte il procedimento richiede poco tempo, se il grado di rottura dell’Hard Disk è piccolo; altre volte è necessario impiegare diversi giorni di lavoro per ricostruire in maniera esatta tutti gli array e riportare alla luce i dati salvati sull’Hard Disk.

Ogni azienda, inoltre, potrebbe utilizzare strumenti e tecniche personalizzate.

Anche per via della competizione che attualmente c’è sul mercato, tutti gli esperti di riparazione degli Hard Disk utilizzano metodi abbastanza personalizzati, per così dire, per riparare gli Hard Disk rotti.

 

Il procedimento di riparazione

 

Una volta portato l’Hard Disk presso un’azienda specializzata chiamata a occuparsene, questa svolgerà diverse fasi di lavoro la prima delle quali (e forse anche la più importante) è di analisi.

Utilizzando uno software specifico gli impiegati dell’azienda analizzeranno l’errore, cercando di capire la motivazione per cui l’Hard Disk si è rotto e da dove iniziano i frammenti danneggiati degli array.

Questa fase potrebbe richiedere diverso tempo, anche per via della sua precisione.

Sbagliare qui potrebbe comportare l’erroneo modo di approcciarsi alla riparazione stessa.

Una volta finita l’analisi, si passa a ricostituire gli array veri e propri. In questa fase vengono impiegate le tecnologie più innovative che si hanno in materia per raggiungere il risultato ottimale.

In molti casi non è possibile ricostituire tutti gli array, quanto soltanto il 90% degli stessi, recuperando anche il 90% dei dati.

A questo punto al cliente verrà inviata una lista dei dati ripristinabili e si finirà il lavoro una volta avuta la conferma.