Operare in borsa con il trading: investimenti alla portata di tutti

Fino a quale anno fa per operare in borsa era necessario affidarsi ad istituti bancari oppure recarsi direttamente nei locali della Borsa, ciò rappresentava un ostacolo perché andando presso istituti bancari era difficile avere il controllo totale dei propri investimenti e in alcuni casi ci sono state anche forti perdite di cui gli investitori si sono accorti quando ormai era troppo tardi.

Allo stesso tempo recarsi alla Borsa era difficoltoso e difficile da conciliare con gli orari di lavoro. Tutti questi ostacoli vengono meno nell’era della tecnologia internet e negli ultimi anni si sono diffusi sempre più mezzi innovativi per operare in Borsa facendo trading online.

Mercati finanziari

Operare in borsa con il trading online: i titoli

Il trading online permette, attraverso piattaforme messe a disposizione degli utenti registrati, la possibilità di operare in borsa con i tradizionali beni. E’ possibile operare con il mercato delle valute o forex, oppure con il mercato azionario puntando con i CFD o contratti per differenza.

Possibile anche investire nel mercato degli indici azionari, come ad esempio il Nasdaq o sulle materie prime come oro, argento, petrolio. Rispetto al mercato tradizionale della borsa vi sono però delle differenze che rendono questo mercato adatto a tutti, anche ai piccoli investitori, ad esempio coloro che operano con le azioni, a differenza dei contratti in Borsa tradizionali, non acquistano materialmente le azioni, ma semplicemente puntano sul cambio di valore delle azioni, ciò implica che sono necessarie minori risorse per poter investire.

I rischi

Anche il trading comporta il rischio di perdite

La facilità d’uso e versatilità delle operazioni in Borsa con il trading non devono però trarre in inganno e fare pensare che si tratti quasi di un gioco, in realtà si tratta di veri e propri investimenti che hanno una percentuale di rischio di perdita anche abbastanza elevata.

Il rischio del trading non può essere disgiunto dal meccanismo della leva finanziaria, questa permette anche ai piccoli investitori di operare come se smuovessero quantità di denaro rilevanti. Un rapporto di leva 1:1000 implica che puntando un euro è come se fossero stati puntati 1000 euro e quindi i guadagni e le perdite sono moltiplicati.

Strettamente connesso al rapporto di leva è il margine. Se una persona sul conto ha una determinata somma la stessa non potrà essere usata tutta per fare investimenti, solo una piccola quota potrà essere destinata a ciò perché l’altra parte sarà a copertura del rischio, maggiore è la somma realmente investita e maggiore sarà il margine richiesto a copertura del rischio.

strategie forex
Non solo rischio

Vantaggi di operare in Borsa con il trading

Nonostante i rischi visti, i vantaggi di operare con il trading in Borsa sono comunque rilevanti. Il trader, infatti, opera in prima linea e ha la possibilità di studiare bene i meccanismi dei mercati finanziari e le reazioni che gli eventi politici, sociali, economici hanno sugli andamenti dei titoli sottostanti.

Agire in prima persona permette un maggiore controllo del rischio. I vantaggi non finiscono qui perché, a differenza della Borsa tradizionale, il trader può avere un periodo di “allenamento” attraverso conti demo che permettono di operare come se si stessero realmente investendo soldi, ma con denaro soltanto virtuale, in questo modo può entrare nel mondo degli investimenti dopo aver ben capito le implicazioni e senza perdite iniziali.

Fonte: it.fxgm.com