Pulizie appartamenti: come massimizzare l’efficacia

Prima di iniziare le pulizie dell’appartamento è importante programmare il tipo di lavoro che bisogna effettuare.

La differenza principale tra queste operazioni consiste nella pulizia ordinaria e in quella straordinaria.

Nel primo caso si tratta semplicemente di tenere i locali in ordine risistemando gli oggetti, spolverando, mantenendo le pavimentazioni in perfetto stato, facendo circolare l’aria aprendo le finestre.

Le manutenzioni straordinarie invece vengono fatte per particolari occasioni, ad esempio dopo aver tinteggiato le pareti e in seguito all’installazione di nuovi elettrodomestici o complementi d’arredo.

Per le pulizie è fondamentale considerare la stagionalità. Infatti le cosiddette pulizie di primavera comprendono anche il lavaggio di tende e tendaggi, della tappezzeria, dei copridivano e dei copripoltrona, nonché i cambi di stagione nell’armadio riponendo i giacconi e i maglioni.

 

Il rapporto tra il risultato finale e il tempo di esecuzione

 

Le pulizie sono spesso considerate erroneamente una noia e un compito scomodo a cui purtroppo non si può rinunciare.

Invece si tratta di vere e proprie occasioni per fare un controllo accurato della casa, eventualmente programmando anche una calendarizzazione puntuale di opere più complesse per valorizzare al meglio gli spazi e dare maggiore decoro all’ambiente.

Un appartamento ospitale e accogliente è un ottimo biglietto da visita ma bisogna dedicare un po’ di tempo e di costanza se si vuole raggiungere un buon risultato.

Molte persone puliscono spesso ma in modo superficiale.

Per esempio il lavaggio giornaliero dei pavimenti senza mai pensare alla parte sottostante e retrostante dei mobili può rendere una prima impressione sufficiente ma non è la migliore soluzione.

Va trovato, dunque, il giusto compromesso tra il tempo di esecuzione dei lavori e l’efficacia della pulizia.

I prodotti sgrassanti, quelli per la lucidatura dei metalli e quelli per il mantenimento del legno vanno usati con cautela, all’occorrenza prevedendo più passaggi sulle superfici, in modo da ottenere un risultato finale eccellente.

 

Pulizie casa fai da te

 

Le pulizie dell’appartamento in genere non costituiscono una difficoltà insuperabile. Anche una persona con scarse conoscenze tecniche ma con una ferrea volontà e tempo a disposizione può riuscire a fare un lavoro certosino.

Il fai da te in questi casi può essere una valida alternativa purché non ci si improvvisi avventurandosi in operazioni che proprio non si sanno fare.

Va ricordato che gli incidenti domestici sono sempre dietro l’angolo e la questione della sicurezza è di primaria rilevanza, per cui va benissimo provare a sostituire una tenda, pulire un lampadario e salire su una scala a patto di non correre rischi evitabili.

 

A chi rivolgersi per le pulizie di casa

 

I professionisti del settore offrono un servizio completo di pulizia dell’appartamento potendo operare rapidamente, a fondo e garantendo tutta l’assistenza necessaria nel caso in cui si debba provvedere a pulizie periodiche con scadenze fisse.

Le ditte e le cooperative di pulizie, infatti, hanno al proprio interno personale qualificato e preparato per intervenire anche nei contesti più complessi e con urgenza.

Per esempio si può contattare un’attività di pulizie quando si deve preparare l’appartamento per un ricevimento, per una ricorrenza particolare o per una festività, magari in occasione di un pranzo o di una cena insieme agli amici oppure ai parenti.