Turismo in Cile, tutto ciò che devi sapere

Se cerchi una meta insolita per il tuo prossimo viaggio, se vuoi visitare luoghi magici e incontrare persone speciali dalla sorprendente ospitalità il Cile è decisamente la tua destinazione.
Sul suo vastissimo territorio potrai trovare paesaggi mozzafiato, dal deserto di Atacama ai ghiacciai della parte sud del Paese.

Come entrare in Cile

Il Cile gode di un’ottima posizione geografica ed è possibile accedervi via aereo, via mare e via terra. Il territorio è dotato di ben sei aeroporti internazionali tra cui il principale è il ” Comodoro Arturo Merino Benítez” di Santiago. Il paese è raggiungibile anche dagli stati limitrofi, Argentina, Perù e Bolivia. Vi sono anche numerose crociere organizzate che permettono di raggiungere e visitare le coste Cilene grazie anche al famoso porto Valparaíso.

Per entrare nel paese è necessario presentare il documento identificativo (passaporto) e il visto timbrato. In alcuni casi vi verrà richiesto di pagare una tassa all’ingresso.

Moneta

La moneta corrente è il “peso”. Prima di partire sarebbe opportuno procurarti una certa somma in contanti in valuta locale. In pochi accettano pagamenti in dollari americani o Euro ma sono ammesse carte di credito internazionali. Gli sportelli automatici per prelievi in pesos non sono molto diffusi mentre sarà più facile trovare luoghi in cui effettuare il cambio da altre valute alla moneta locale (non sempre però con tasso di cambio favorevole)

Clima. Cosa mettere in valigia

Non dimenticate di inserire nel bagaglio le cose indispensabili: documenti, eventuali medicinali necessari o potenzialmente utili, recapiti importanti, prodotti cosmetici a cui siete abituati o di cui non potreste fare a meno e, ovviamente, l’abbigliamento adeguato alla destinazione.
Trattandosi di un territorio molto ampio con località estremamente variegate dovrete per prima cosa comprendere il clima della zona che andrete a visitare.

  • Nord. Il clima è piuttosto caldo ma le temperature si abbassano notevolmente nelle ore notturne. Le precipitazioni sono piuttosto rare, nelle zone desertiche possono verificarsi anche a distanza di anni l’una dall’altra.
  • Centro. Il clima è mediterraneo, temperature miti e precipitazioni regolari anche se più intense in alcuni mesi dell’anno
  • Sud. Clima freddo e precipitazioni più intense e frequenti

I periodi migliori per visitare il Cile

La stagione più calda è compresa tra Ottobre e Aprile mentre da Maggio a Settembre si riscontrano le temperature meno elevate.

Nel pianificare il periodo della tua visita è bene tenere presente che in concomitanza con alcuni eventi potrebbe esserci un particolare affollamento nelle strutture di accoglienza e sui mezzi pubblici.
Sarebbe opportuno evitare di programmare il soggiorno durante le festività principali: Settimana Santa, Natale, Capodanno, Festa dell’indipendenza Cilena (18 e 19 Settembre)

Consigli pratici

Per la salvaguardia delle biodiversità locali è importante non introdurre nel paese sostanze, cibi, piante o animali che possano in qualche modo nuocere o modificare l’ambiente. Si consiglia di non portare nel paese oggetti d’origine animalo o vegetale e, in ogni caso, di dichiararli in ingresso al Servicio Agrícola y Ganadero (SAG).

Per godere di un soggiorno piacevole e tranquillo è inoltre opportuno seguire buone norme di viaggio:

  • Presta attenzione ai tuoi bagagli e alle borse
  • Porta i documenti importanti o almeno una copia sempre con te
  • Evita di frequentare zone periferiche in autonomia, in particolar modo nelle ore notturne
  • Conserva traccia dell’indirizzo dell’hotel o del luogo dove sei ospitato e un elenco dei medicinali che assumi abitualmente

Se vuoi viaggiare liberamente e non stai seguendo un percorso organizzato recati presso gli Uffici Informazioni Turistiche sparsi nelle varie località, chiedi qualche consiglio e munisciti di materiale informativo che potrebbe aiutarti negli spostamenti e nel programmare le visite ai luoghi di maggior interesse per te.

Per un viaggio di questo tipo è inoltre consigliabile affidarsi a degli esperti ed effettuare una visita guidata anziché affidarsi al “fai da te”