Turismo in Scozia, cosa vedere e quando andarci

Natura incontaminata, paesaggi mozzafiato, strade in grado di riportaci indietro nel tempo e tanto buon whisky.

Di cosa parliamo? Della Scozia naturalmente!

Segui questo articolo per scoprire tutti i consigli su questa meravigliosa meta turistica.

Qual è il periodo migliore per visitare la Scozia?

É necessario premettere che in Scozia, così come nel resto del Regno Unito, il tempo è alquanto pazzerello ed imprevedibile.
Risulta molto difficile fare delle previsioni poiché una giornata che sembra apparentemente grigia e piovosa, potrebbe improvvisamente schiarirsi trasformandosi in una bellissima giornata soleggiata.

Il turismo in Scozia è attivo tutto l’anno, anche se il periodo più bello per visitarla è sicuramente quello che va da Aprile fino a Settembre, quando il tempo è più stabile, meno freddo e regala della piacevoli giornate di sole per niente afose.
Proprio durante questo periodo i suoi paesaggi meravigliosi danno il meglio di sè con campi immensi di fiori, cielo azzurro ed erba verde.

Durante la primavera i turisti iniziano ad arrivare ma sono ancora pochi rispetto a quelli che decidono di visitare le Scozia ad Agosto, quando le temperature sono più alte e si corre meno rischio di piogge improvvise.

Chiaramente, se si non si teme il freddo, la Scozia è una meta da visitare anche nel periodo che va da Ottobre fino a Marzo.
In autunno sarete rapiti dalla luce dorata e dai colori caldi che vi sembrerà quasi di essere all’interno di un dipinto.
Per non parlare di quanto le città assumano un tocco ancora più speciale e particolare se completamente innevate!

Cosa visitare in Scozia?

Quando parliamo della Scozia, stiamo parlando di un Paese affascinante, che ci permette di fare un viaggio tra storia e contemporaneità grazie alle sue infinite attrazioni.
Nominarle tutte sarebbe ovviamente impossibile, però possiamo riassumere quelle principali nelle seguenti:

1) Edimburgo: partiamo dalla stupenda capitale unica e affascinante grazie al suo stile gotico onnipresente e dai paesaggi naturali suggestivi che la circondano.
Una delle attrazioni principali è senz’altro il Castello di Edimburgo, che si trova in cima ad una collina che domina su tutta la capitale scozzese.

Imperdibile anche il The Scoth Whisky Experience: una visita guidata nelle cantine dove si ha la possibilità di poter assaggiare i piatti tipici della cucina tradizione scozzese, unicamente accompagnati da una degustazione dei migliori wishky della regione.

2) Highlands scozzesi: famosissime, tutti ne abbiamo sempre sentito parlare perché rappresentano il cuore della bellezza naturalistica e paesaggistica della Scozia.
Regione selvaggia, ricca di laghi, foreste ed enormi distese di verde.
Se si passa per le Highlands scozzesi è d’obbligo fermasi nel lago di Loch Ness, uno tra i più famosi al mondo non solo per la sua estrema bellezza, ma anche per la leggenda del mostro Nessie!

Per non parlare delle piccole città di Oban e Fort William dove degustare dell’ottimo whisky a bordo dello spettacolare e famoso treno a vapore.

3) Glasgow: un mix perfetto tra antico e moderno, dove i quartieri giovani della città sorgono su strade dall’atmosfera gotica e medioevale.
Meritano senz’altro di essere visitati i suoi musei tra i quali il museo di arte moderna GOMA, il Riverside Museum che ospita esposizioni multimediali e il Glasgow Scienze Centre, ovvero il museo della scienza.

Quanto costa viaggiare in Scozia?

Fortunatamente la Scozia non è una meta eccessivamente costosa, grazie ai voli e alle strutture alberghiere low cost.
Inoltre questo Paese offre diversi abbonamenti e tessere turistiche che permettono di risparmiare negli spostamenti con l’autobus e nella visita delle attrazioni principali.

Ovviamente se non volete mangiare solo nei pub e fast food, dovete considerare una spesa leggermente più alta nei ristoranti che offrono pietanze tipiche, ma tutto sommato con prezzi nella norma.

Se sceglierete la Scozia come prossima meta per le vostre vacanze, sicuramente non ve ne pentirete.