Il tuo matrimonio a Roma: come organizzarlo

Il periodo invernale è quello di solito dedicato alla preparazione di uno dei giorni più significativi della vita, ossia il matrimonio. La primavera e l’estate offrono le condizioni meteorologiche migliori per sposarsi ma proprio per questo bisogna approfittare dei mesi freddi per progettare, organizzare e predisporre ogni dettaglio al fine di rendere il giorno tanto atteso davvero indimenticabile.

Il primo particolare da stabilire è quello della città e quindi della specifica location in cui dovrà svolgersi l’evento, sia esso di natura religiosa che civile.

Nel primo caso sarà necessario prenotare un luogo di culto e un locale per il ricevimento degli ospiti successivo alla cerimonia. Nel secondo caso, che è sempre più frequente, sarà possibile spostarsi da un municipio ad un locale oppure scegliere una delle sedi accettate dal Comune interessato come luogo per cerimonie ufficiali e quindi poter organizzare tutta la giornata nello stesso luogo.

Tale, delicata scelta, attiene alle convinzioni ed alla sensibilità degli sposi e delle loro famiglie ma ogni possibile alternativa può avvalersi di luoghi esclusivi, caratteristici e ben attrezzati.

Dovendo scegliere la città per il proprio matrimonio, viene spontaneo pensare alle città d’arte di cui il nostro paese è ricco, che da sole offrono un contesto indimenticabile. Tra tutte, naturalmente, spicca Roma, così ricca di arte, cultura e bellezze architettoniche e naturali.

Quello dei matrimoni è diventato un affare per le nostre città più note, che vedono ogni giorno aumentare il numero di locali, ristoranti, alberghi e strutture recettive che si dedicano ad esso.

E’ importante, quindi, prima di prendere una decisione definitiva, rivolgersi ad agenzie specializzate che siano in grado di sostenere gli sposi nella scelta, tenendoli lontani da imbrogli o situazioni non all’altezza. Esistono molte agenzie affidabili (per esempio: www.exclusivevent.it) che sapranno indirizzare alle scelte più idonee per ogni esigenza.

Tra l’altro, rivolgersi a professionisti dell’organizzazione non rappresenta, come molti credono, una spesa ulteriore bensì una garanzia di risparmio poiché evita di contattare molte strutture, perdere inutilmente tempo e sobbarcarsi tutti gli oneri organizzativi.

Una buona agenzia vi seguirà in ogni fase: dalla scelta del numero di ospiti adeguato alla location; dal catering ai musicisti, dalle bomboniere agli inviti. Tale progettualità globale garantirà all’evento un tono di armonia, ordine ed eleganza difficilmente raggiungibili in altro modo.

Vediamo adesso quali e quante opportunità offre la città eterna sia per chi voglia celebrare un rito civile sia per chi opti per una scelta religiosa.

Il matrimonio civile

La sede più esclusiva per contrarre le nozze civili a Roma è certamente la Sala Rossa in Campidoglio, in cui hanno sfilano migliaia di coppie. La Sala Rossa, così chiamata per la tappezzeria che la caratterizza, può ospitare circa cento persone, con una ventina di posti a sedere e gli altri in piedi. Il rito civile, comunque, ha una durata molto inferiore a quello religioso e quindi la mancanza di sedie per tutti gli ospiti non sarà un problema, comunque superato dalla bellezza della location.

Per chi voglia uscire dal centro di Roma, c’è la Sala Azzurra, nella sede del X municipio, ad Ostia. Adatta a matrimoni molto esclusivi ed intimi, perché accoglie non più di quaranta persone, è la giusta soluzione per chi aspiri all’eleganza ma voglia allontanarsi dal caos del centro storico.

Altra sede inserita dal Comune di Roma in quelle idonee ad accogliere cerimonie ufficiali vi sono le tre grandi ville di Tivoli: la Gregoriana, Villa d’Este e anche la straordinaria Villa Adriana, tesoro lasciatoci da uno degli imperatori più illuminati e colti della storia. In ognuna di queste tre sedi, previo accordo con l’ufficiale di stato civile, è possibile celebrare la cerimonia e accogliere i propri ospiti per un evento davvero indimenticabile.

Da poco tempo, sempre a Tivoli, è stato aggiunto alla lista anche il Santuario di Ercole Vincitore, che domina la vallata sottostante.

Queste sono a nostro avviso le location più esclusive ma la zona di Roma ne offre molte altre, da Ariccia ad Albano Laziale, da Santa Marinella a Genzano. La scelta, comunque, è davvero vasta e sarà impossibile non trovare la sede ideale per le proprie nozze.

Per quanto concerne il matrimonio religioso, poi, le possibilità aumentano in modo esponenziale in una città così ricca dal punto di vista spirituale. Il matrimonio di rito cattolico è, per ovvie ragioni, il più comune e può essere svolto in una delle mille chiese, basiliche e cattedrali della città, quasi tutte aperte ad ospitare matrimoni.

Non mancano però possibilità per i culti diversi,a partire dalla maestosa ed affascinate sinagoga di Roma.

Tra le chiese, la scelta è davvero difficile ma forse la soluzione giusta è quella di unire alla bellezza dell’edificio quella del panorama. Consigliamo quindi di analizzare la chiesa Santa Francesca Romana, vicina al Colosseo, quella di S. Marco Evangelista al Campidoglio, Sant’Alessio sull’Aventino o San Giuseppe dei Falegnami vicina al Foro Romano.