Importanza delle reti anticaduta

Cosa sono le reti anticaduta

Le reti anticaduta per la sicurezza nel campo edile sono un supporto indispensabile e obbligatorio in base alla normativa vigente.

Esistono infatti delle normative europee riguardanti la sicurezza che le hanno rese obbligatorie, in modo da preservare l’incolumità dei lavoratori dei cantieri edili.

Le normative di sicurezza europee sono le direttive UNI EN 1263-1 e 1263-2.

La prima delle due normative riguarda gli standard di sicurezza contro le cadute sancite dall’Unione Europea, la seconda ne definisce i parametri.

Andiamo ad analizzare cosa prevede la normativa.

 

Normativa europea UNI EN 1263-1

La normativa europea UNI EN 1263-1 riguarda il montaggio delle reti anticaduta per due tipi di applicazioni:

  1. quelle orizzontali;
  2. quelle verticali.

La prima indicazione riguarda le applicazioni di tipo orizzontale.

La dimensione della rete deve essere di almeno trentacinque metri quadri con il lato più corto di almeno cinque metri.

Senza il rispetto di queste dimensioni una rete non può ottenere la certificazione.

La reti di sicurezza anticaduta non possono essere ancorate alla struttura esistente con una fascetta, ma con una corda da 30kN che deve avere un classico termine ad anello.

Nel caso che non sia presente una struttura di tipo perimetrale bisognerà utilizzare dei tasselli da ponteggio e una fune in acciaio nella parte interna dei tasselli fino a coprire tutto il perimetro.

In ultimo luogo bisogna ancorare rete e fune d’acciaio a dei moschettoni con delle distanze ben precise e tassative.

 

Forza di ancoraggio e altezza di sospensione

I punti di ancoraggio devono possedere una forza di trazione sufficiente rispettando i limiti di 6kn con un angolo di carico di 45 gradi.

Per quanto concerne l’altezza di sospensione, le reti di protezione anticaduta vanno ovviamente montata al di sotto del luogo di lavoro e con la massima vicinanza.

La distanza massima deve essere di sei metri, con i lati senza carico che non siano più profondi di due metri dai punti marginali e di tre da quelli di ancoraggio.

 

Collegamento di più teli anticaduta

reti di sicurezza anticadutaCon l’esperienza pratica è stato dimostrato che in caso di superfici particolarmente estese di lavoro si possano utilizzare più teli anticaduta accoppiati o sovrapposti.

Per quanto concerne l’accoppiamento dei teli, questi andranno legati con una corda da 30km su tutte le maglie dei lati interessati, bloccando ovviamente la corda ai due estremi.

In caso di sovrapposizione di due teli anticaduta, vanno sovrapposti per un minimo di due metri e anche in questo caso andrà utilizzata una corda da 30km per unire le maglie dei due teli sovrapposti, bloccandole agli estremi.

 

Altre caratteristiche

In base ai calcoli previsti dalle direttive le reti devono essere più ampie rispetto al luogo di lavoro e vanno impiegate delle reti per la raccolta di oggetti di piccole dimensioni con una maglia di due centimetri.

 

Certificazione delle reti

Le reti anticaduta devono essere certificate e hanno una durata massima di tre anni, l’etichetta deve contenere tutte le specifiche tecniche del telo

 

Reti anticaduta per applicazioni verticali

Le reti anti caduta per applicazioni verticali si applicano sui ponteggi e servono per evitare la caduta delle persone, queste sono fissate con fascette in plastica.