Quali sono gli strumenti di un’impresa di pulizia?

Le ditte che si occupano di pulizia oltre ad avere un personale qualificato dovranno disporre degli strumenti adatti per la rimozione dello sporco. Le attrezzature dovranno essere dotate di caratteristiche precise per lavori di pulizia diversificati e con l’obiettivo di pulire ogni tipo di superficie. Questi strumenti sono fondamentali per gli operatori in modo da effettuare la pulizia in maniera impeccabile. Le imprese più complete dispongono di tutte le attrezzature per i diversi interventi, dagli appartamenti di lusso ai magazzini delle fabbriche. Gli attrezzi ovviamente sono molto diversi, anche perché il tipo di pulizia sarà molto diverso. L’obiettivo di ogni impresa è quello dia vere degli ottimi risultati con il minimo investimento, quindi costo per l’azienda. Questo sarà possibile utilizzando strumenti sempre aggiornati e professionali. Le attrezzature principali

  • Carrelli strizzatoi e porta sacco, fondamentali soprattutto per edifici molto ampi e con più piani. Vengono utilizzati in centri commerciali ,supermercati ma anche in granid uffici;
  • Spazzole e spazzoloni, si utilizzano in strutture in cui il pavimento viene sporcato molto spesso e con sporco molto difficile da rimuovere;
  • Scope e secchi, vengono impiegati praticamente in ogni situazione;
  • Panni e spugne, vengono usati spesso per attività alimentari. Anche per le strutture ristorative dove lo sporco unto e incastrato è molto presente;
  • Attrezzi per il lavaggio dei vetri;
  • Manici e aste, negli edifici in cui alcune superfici sono irraggiungibili con l’utilizzo delle scale;
  • Tira acqua e raschietti, usati per pulire liquidi e semiliquidi;
  • Aspirapolveri e lucidatrici, a seconda della struttura da pulire cambia la dimensione e la potenza. Ad esempio, per gli appartamenti si utilizzeranno delle aspirapolveri domestiche. Molto diverse dalle industriali molto ingombranti e potrebbero rovinare il pavimento delle case essendo molto più aggressive;
  • Pulitrici a vapore, impiegate soprattutto per piani porosi in cui lo sporco tende ad accumularsi.

Spazzatrici Si possono dividere in manuali, come le spazzole e spazzoloni classici, e con guida assistita. Nel primo caso si utilizzano in spazi piccoli ed esterni. Nelle seconde l’operatore sarà sopra di essa e potrà guidare la pulizia dai comandi sul volante. Queste vengono impiegate per i grossi spazi sia aperti che chiusi. Aspiratori In questo caso possono essere per l’aspirazione di liquidi o di solidi, esistono aspiratrici che permettono l’assorbimento di entrambi. Servono per una prima pulizia in modo da rimuovere lo sporco grosso, come truciolati di legno o resti di parti metalliche. Lavapavimenti Questo macchinario permette la pulizia dei pavimenti con il minimo sforzo da parte dell’operatore. Possono essere manuali o automatizzate, forniscono una pulizia profonda e sicura. Sono inoltre presente dell’attrezzature che lavano e immediatamente dopo asciugano la superfice. Estremamente pratiche ma più costose per le società. I detergenti I detergenti utilizzati dovranno essere professionali e devono rispondere alle esigenze richieste dai clienti. Nel caso di pulizia domestica o per aziende sarà essenziale che i prodotti non arrechino danni alle strutture e ai loro usufruitoti. Soprattutto per quanto riguarda la salute dei clienti, sarebbe bene informarsi nel caso di allergie. I prodotti che vengono utilizzati sono sempre di alta qualità e certificati. Esempio di detergenti sono gli sgrassatori, i quali permettono id rimuovere grasso e unto dalle superfici. I disinfettanti permettono di igienizzare gli spazi rendendoli così sicuri, vengono usati in situazioni come ospedali e in produzioni alimentari. Tramite questi detergenti sarà possibile impedire la crescita di colonie batteriche e virulente. L’obiettivo di questi prodotti è rendere più veloce la pulizia rendendo comunque efficiente la stessa. La questione ambientale è una tematica sempre attiva per questo molte società utilizzano prodotti biologici e con bassissimo impatto sull’ambiente. Anche lo smaltimento di questi detergenti deve essere effettuato in regola con le norme attualmente vigenti.